IX Giornata Nazionale del trekking urbano

Nella sede di Palazzo San Giacomo di Napoli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del tradizionale appuntamento con la “Giornata Nazionale del trekking urbano”. L’iniziativa è promossa da 34 città italiane che da nove anni organizzano questo evento.

In occasione della IX edizione di “Storie comuni di uomini e donne non comuni”, i partecipanti avranno l’opportunità di passeggiare per le strade di Napoli, seguendo diversi itinerari che ripercorrono la vita e la storia di personaggi che hanno contribuito significativamente alla vita della comunità. Un unico evento dalla duplice attività: culturale e fisica.
La conferenza stampa si è svolta alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Napoli Giuseppina Tommasielli, del presidente della commissione culturale della municipalità Vomero-Arenella Marco Gaudini, e dei promotori del progetto il Dott. Gaudini e la Dott.ssa Noce rispettivamente Presidente dell’associazione RuNapoles e coordinatrice generale della giornata del trekking urbano a Napoli.

Ha inoltre partecipato alla conferenza il Prof. Luigi Angrisani, presidente incoming della federazione mondiale di chirurgia dell’obesità. L’intervento del professore si è incentrato sulla sensibilizzazione dei cittadini nei confronti dell’attività fisica.

Il professore ha posto l’accento sull’importanza dell’attività fisica, non solo per prevenzione e/o cura di problematiche legate all’obesità, ma anche per tutti coloro che hanno intenzione di portare avanti uno stile di vita sano.
Il prof. Angrisani stesso, ribadisce che l’attività fisica rappresenta una “delle attività di riabilitazione post-operatoria per i pazienti che si sottopongo alle cure chirurgiche per l’obesità”. Il professore inoltre individua nell’attività sedentaria il vero problema del XXI secolo, essendo questo promotore di cattive abitudini, che si ripercuotono sia sul modus vivendi che sulla sua alimentazione dell’uomo.

In questo specifico caso “il trekker, attraverso itinerari studiati da esperti, ha la possibilità di far vivere un’esperienza di viaggio unica, coniugando la possibilità di immergersi nell’arte e nella natura, facendo sport”.

A seguire info utili per l’iscrizione e per il dettaglio del programma:

http://www.lecollinedinapoli.com/node/361

http://www.lecollinedinapoli.com/node/362

L’evento partirà sabato 27 Ottobre dalle ore 8.00 alle ore 8.45 presso il piazzale della Certosa di San Martino.

IX Giornata Nazionale del trekking urbano

Nella sede di Palazzo San Giacomo di Napoli si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del tradizionale appuntamento con la “Giornata Nazionale del trekking urbano”. L’iniziativa è promossa da 34 città italiane che da nove anni organizzano questo evento.

In occasione della IX edizione di “Storie comuni di uomini e donne non comuni”, i partecipanti avranno l’opportunità di passeggiare per le strade di Napoli, seguendo diversi itinerari che ripercorrono la vita e la storia di personaggi che hanno contribuito significativamente alla vita della comunità. Un unico evento dalla duplice attività: culturale e fisica.
La conferenza stampa si è svolta alla presenza dell’assessore allo sport del comune di Napoli Giuseppina Tommasielli, del presidente della commissione culturale della municipalità Vomero-Arenella Marco Gaudini, e dei promotori del progetto il Dott. Gaudini e la Dott.ssa Noce rispettivamente Presidente dell’associazione RuNapoles e coordinatrice generale della giornata del trekking urbano a Napoli.

Ha inoltre partecipato alla conferenza il Prof. Luigi Angrisani, presidente incoming della federazione mondiale di chirurgia dell’obesità. L’intervento del professore si è incentrato sulla sensibilizzazione dei cittadini nei confronti dell’attività fisica.

Il professore ha posto l’accento sull’importanza dell’attività fisica, non solo per prevenzione e/o cura di problematiche legate all’obesità, ma anche per tutti coloro che hanno intenzione di portare avanti uno stile di vita sano.
Il prof. Angrisani stesso, ribadisce che l’attività fisica rappresenta una “delle attività di riabilitazione post-operatoria per i pazienti che si sottopongo alle cure chirurgiche per l’obesità”. Il professore inoltre individua nell’attività sedentaria il vero problema del XXI secolo, essendo questo promotore di cattive abitudini, che si ripercuotono sia sul modus vivendi che sulla sua alimentazione dell’uomo.

In questo specifico caso “il trekker, attraverso itinerari studiati da esperti, ha la possibilità di far vivere un’esperienza di viaggio unica, coniugando la possibilità di immergersi nell’arte e nella natura, facendo sport”.

A seguire info utili per l’iscrizione e per il dettaglio del programma:

http://www.lecollinedinapoli.com/node/361

http://www.lecollinedinapoli.com/node/362

L’evento partirà sabato 27 Ottobre dalle ore 8.00 alle ore 8.45 presso il piazzale della Certosa di San Martino.

Importante riconoscimento per la medicina e la Chirurgia italiana.

L’ultimo congresso della Federazione Mondiale per la chirurgia dell’Obesità (International Federation for the Surgery of Obesity and Metabolic Disorders -IFSO), tenutosi in India a Nuova Delhi lo scorso Settembre, ha visto l’elezione del Prof. Luigi Angrisani come Presidente eletto della Federazione Mondiale per l’anno 2013/2014.
La Federazione Mondiale è composta da 53 società nazionali di chirurgia bariatrica e metabolica ed è divisa in quattro Capitoli che coprono i quattro continenti: Europa, Sud America, Nord America ed area Asiatico – Pacifica con circa 8.000 membri. Ne fanno parte professionisti del settore non solo chirurghi, ma anche infermieri, dietisti, nutrizionisti, psicologi, internisti ed anestesisti, coinvolti nel trattamento dei pazienti obesi.

Questo traguardo è stato un giusto riconoscimento per l’impegno scientifico, professionale ed associativo che il Prof. Angrisani ha saputo profondere nella sua attività. L’elezione ha suscitato l’unanime consenso dei partecipanti, e primo fra tutti il Professor Lucchese – Presidente della SICOB, Società Italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche – che ha fatto giungere le sue personali congratulazioni al futuro Presidente.
Grazie al Professor Angrisani la medicina italiana può vantare una carica di grande prestigio internazionale nel trattamento dell’obesità: una malattia cronica degenerativa e progressiva ad altissima incidenza epidemiologica. La Federazione Mondiale si pone come obiettivo primario lo sviluppo e il progresso della terapia chirurgica dell’obesità, la promozione dei più innovativi trial di studio e di ricerche scientifiche, impegnandosi congiuntamente nella promozione di attività di aggiornamento professionale e di formazione.
Obiettivi condivisi e supportati dallo stesso Prof. Angrisani che, da sempre, ha fatto della cura dell’obesità e delle malattie metaboliche, della laparoscopia e della chirurgia mini-invasiva, la sua specializzazione e il suo impegno di vita.

Importante riconoscimento per la medicina e la Chirurgia italiana.

L’ultimo congresso della Federazione Mondiale per la chirurgia dell’Obesità (International Federation for the Surgery of Obesity and Metabolic Disorders -IFSO), tenutosi in India a Nuova Delhi lo scorso Settembre, ha visto l’elezione del Prof. Luigi Angrisani come Presidente eletto della Federazione Mondiale per l’anno 2013/2014.
La Federazione Mondiale è composta da 53 società nazionali di chirurgia bariatrica e metabolica ed è divisa in quattro Capitoli che coprono i quattro continenti: Europa, Sud America, Nord America ed area Asiatico – Pacifica con circa 8.000 membri. Ne fanno parte professionisti del settore non solo chirurghi, ma anche infermieri, dietisti, nutrizionisti, psicologi, internisti ed anestesisti, coinvolti nel trattamento dei pazienti obesi.

Questo traguardo è stato un giusto riconoscimento per l’impegno scientifico, professionale ed associativo che il Prof. Angrisani ha saputo profondere nella sua attività. L’elezione ha suscitato l’unanime consenso dei partecipanti, e primo fra tutti il Professor Lucchese – Presidente della SICOB, Società Italiana di chirurgia dell’obesità e delle malattie metaboliche – che ha fatto giungere le sue personali congratulazioni al futuro Presidente.
Grazie al Professor Angrisani la medicina italiana può vantare una carica di grande prestigio internazionale nel trattamento dell’obesità: una malattia cronica degenerativa e progressiva ad altissima incidenza epidemiologica. La Federazione Mondiale si pone come obiettivo primario lo sviluppo e il progresso della terapia chirurgica dell’obesità, la promozione dei più innovativi trial di studio e di ricerche scientifiche, impegnandosi congiuntamente nella promozione di attività di aggiornamento professionale e di formazione.
Obiettivi condivisi e supportati dallo stesso Prof. Angrisani che, da sempre, ha fatto della cura dell’obesità e delle malattie metaboliche, della laparoscopia e della chirurgia mini-invasiva, la sua specializzazione e il suo impegno di vita.