Bypass gastrico

thumb

Bypass gastrico

 


bypass - 1


bypass - 2

 

 

 

Il Bypass Gastrico è l’intervento chirurgico più frequentemente eseguito negli Stati Uniti per il trattamento dell’obesità patologica.
Pur essendo un intervento di elevata difficoltà tecnica è abitualmente eseguito nel nostro centro per via laparoscopica. Consiste nella divisione dello stomaco in due parti mediante sofisticati strumenti della grandezza di una penna biro in grado di tagliare e cucire simultaneamente la parete gastrica. La parte prossimale dello stomaco chiamata tasca gastrica (Fig.1) in grado di contenere 30 ml circa, riceve il cibo, e viene collegata con una cucitura ad un tratto del piccolo intestino (ansa alimentare). Il transito del cibo pertanto salta quasi completamente lo stomaco (di qui il nome: Bypass).

 

Lo stomaco residuo, pur non ricevendo il cibo, rimane normalmente funzionante producendo i succhi gastrici, ormoni etc. La perdita di peso è garantita dalla drastica riduzione dell’apporto calorico durante i pasti. Il rapido passaggio del cibo ingerito dallo stomaco nell’intestino procura mancanza di appetito ed immediato senso di pienezza con minime quantità di alimenti. La quantità di calo ponderale con questo intervento (nel breve periodo) è indipendente dal grado di collaborazione del paziente che quasi obbligatoriamente è costretto a cambiare le sue abitudini alimentari ed il suo stile di vita. Questo intervento non modifica le abitudini intestinali del paziente.

 

Dopo questo intervento è indispensabile reintegrare per tutta la vita alcune vitamine e sali minerali che non vengono assorbiti con gli alimenti:

 

– multivitaminici + ferro ogni giorno
– calcio 1200-1500 mg pro/die + vit. D (si raccomanda ai pazienti di assumere sempre calcio e vit. D insieme)

 

Ferro:
– se la saturazione è ‹ 10% e la ferritina ‹ 10 ng /ml o la saturazione ‹ 7% è indifferente il livello di ferritina
– supplementare con solfato ferroso 325 + 250 di vit.C pro/die aumentare a tre volte al dì se ben tollerato. il paziente può assumerlo anche con succo d’aranci Folati se i livelli sono bassi: prime replete vit.B12 se è bassa e assumere 1 mg di folati pro/die x 3 mesi

 

Vit. B12:
– se sono presenti sintomi neurologici (è indifferente il livello o se il livello è minore di 100 μg/dl ) vit.B12 1000 μg I.M. a settimana x 4 settimane e ricontrollare tra tre mesi in 3-4 mesi
– se i livelli sono tra 100-150 pg /dl vit. B12 1000 μg I.M. ogni mese e ricontrollare in 3-4 mesi
– se i livelli sono tra 150-250 pg /dl vit. B12 1000 μg anche per os o sublinguale o con spray nasale e ricontrollare in 3-4 mesi.